Box26.ch
Lewis Hamilton

F1: tutti i record che Hamilton vuole togliere a Schumacher

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (Facebook)

Lewis Hamilton grazie alla vittoria ottenuto nel Gran Premio di Portogallo ha ufficialmente battuto Michael Schumacher nella classifica dei vincitori all time della F1. Un risultato importante e prestigioso che fa seguito ad altri primati già infranti in questi ultimi anni. Il pilota britannico però non è certo appagato da tutto questo e punta nei prossimi GP a scippare ancora altri record all’ex Ferrari.

Già domenica a Imola potrebbe arrivare per il pilota inglese un altro piccolo record. In caso di successo, infatti, Lewis eguaglierebbe proprio Michael come pilota più vincente con uno stesso costruttore con 72 successi ciascuno. Tra i primati ancora da scippare al tedesco però a fare gola al britannico c’è sicuramente anche quello degli hat trick (pole, vittoria e giro veloce in uno stesso GP). Al momento la graduatoria all time è comandata da Schumi fermo a quota 22 rincorso proprio da Hamilton che è a 18.

Alla portata di Lewis inoltre ci sarebbe anche il record di podi con uno stesso costruttore. Schumacher, infatti, ne ha ottenuti 116 in Ferrari, mentre il britannico è a quota 112 con la Mercedes. Il tedesco inoltre è ancora davanti per numero di giri in testa ad un Gran Premio con 5111 in prima posizione contro i 4976 di Hamilton.

Schumi ancora primatista di best lap

Decisamente più complicato, invece, il discorso legato ai giri veloci dove l’ex Ferrari è saldamente in testa con 77 best lap contro i 52 dell’attuale alfiere Mercedes. Naturalmente poi c’è il record più agognato da parte di Lewis, quello che arriverà molto probabilmente alla fine di questa stagione. Con la vittoria del Mondiale, infatti, l’inglese diventerebbe, al pari del tedesco, il driver più titolato di sempre nella storia della F1.

Piccola curiosità: se Hamilton dovesse riuscire a vincere anche solo una gara nel 2021 agguanterebbe Schumacher in ben due classifiche. Il driver teutonico, infatti, ha ottenuto almeno un successo in F1 per 15 anni consecutivi dal 1992 al 2006, per un totale appunto di 15 stagioni con almeno una vittoria. Lewis, invece, è a quota 14 dal 2007 al 2020.

Insomma Hamilton sembra avere davanti a sé ancora tante pagine di storia da scrivere e molti record da poter scippare a Michael Schumacher. Chissà se nelle prossime stagioni, proprio la Ferrari, non possa aiutare il suo ex campione a conservare qualcuno di questi primati mettendo i bastoni tra le ruote dell’inglese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

𝑳 𝑬 𝑮 𝑬 𝑵 𝑫 𝑨 𝑹 𝒀 #F1 #Formula1 #PortugueseGP

Un post condiviso da FORMULA 1® (@f1) in data:

Categorie