Box26.ch
Formula 1 Renault

Formula 1 2020 Turkish Grand Prix Preview

Renault DP World Formula 1 Team presenta in anteprima il quattordicesimo weekend di gara del Campionato del Mondo di Formula 1 della FIA 2020, il Gran Premio di Turchia.

Daniel Ricciardo (AUS) Renault Formula 1 Team
Daniel Ricciardo (AUS) Renault Formula 1 Team

 

I piloti Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon e il Chief Race Engineer Ciaron Pilbeam condividono le loro riflessioni in vista del Gran Premio di Turchia a Istanbul Park.

Daniel Ricciardo: “Non vedo l’ora che arrivi la Turchia. Ho fatto solo una sessione nelle Prove Libere 1 nel 2011 ed era sul bagnato, quindi se sarà asciutto, sarà fondamentalmente una pista nuova per me. E’ un circuito fantastico e molto divertente da guidare. Sarà piuttosto fresco in una moderna vettura di Formula 1 con alcune curve veloci e lunghi periodi di tempo sull’acceleratore. Penso che fornirà una buona corsa, perché i sorpassi dovrebbero essere più semplici [di Imola]. Penso che sia un circuito abbastanza completo, quindi non vedo l’ora. Penso che i fagioli pieni lì intorno saranno fantastici. La curva 8 è una grande curva, ma lo è anche la curva 1, la discesa a sinistra, poco lungimirante. E’ davvero forte!”

Esteban Ocon (FRA) Renault Formula 1 Team.

Esteban Ocon: “Il Parco di Istanbul è una pista nuova per me, perché non ci ho mai corso prima. Ho visto tutte le gare quando ero più giovane, e sembra una pista molto impressionante. Ricordo alcuni momenti fantastici di corse come Michael e Fernando al traguardo dell’ultimo giro nel 2006. Ha delle curve molto belle ed è un giro veloce e molto impegnativo”.

“Dovrebbe essere emozionante in queste auto moderne. La curva 1 è una curva in discesa ed è abbastanza cieca nell’avvicinarsi. Ci sono diverse curve a media e alta velocità, e tutto scorre bene. Poi c’è la curva 8, la tripla curva a sinistra. Sembrava una curva impressionante nelle vecchie auto, e penso che quest’anno sarà ancora meglio. Non vedo l’ora di provarla. Di solito sulle piste veloci abbiamo una velocità decente, quindi penso che sarà fantastico guidare e correre con sorpassi decisamente possibili sui rettilinei”.

Ciaron Pilbeam, Chief Race Engineer:La Turchia è un altro circuito in cui siamo stati in passato, ma non di recente. Ha per lo più curve a media velocità nei primi due settori, con un lungo rettilineo che conduce al settore finale a bassa velocità. C’è anche la lunghissima e velocissima curva 8, che mette a dura prova la vettura, le gomme e il pilota, e che sarà più veloce che mai nelle vetture attuali. Come a Portimão, la pista è stata recentemente riemersa e saranno utilizzate le tre mescole di pneumatici più dure: C1, C2 e C3. Questo potrebbe portare a un basso livello di aderenza e a un difficile equilibrio della vettura, come è successo in Portogallo, in particolare con le basse temperature previste per il weekend di gara

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Behold, our #TurkishGP poster! What do you think? 😍 #RSspirit #RACEweek

Un post condiviso da Renault F1 Team (@renaultf1team) in data:

Daniel Ricciardo (AUS) Renault F1 Team RS20.

Categorie