Box26.ch

Formula1 2020 Turkish Grand Prixview

La Formula1 dopo nove anni torna in Turchia

Pierre Gasly – Alpha Tauri Formula1 Team

Pierre Gasly (#10)
È stato un vero peccato per Imola. Eravamo stati bene per tutto il fine settimana, nelle prove libere e poi nelle qualifiche quando ho eguagliato il mio miglior risultato, quindi è stato difficile da accettare, dovendo ritirarsi quando era evidente che avremmo potuto ottenere un risultato davvero forte. Ma questo è #racing.
“Sapevo che sarei rimasto con la squadra l’anno prossimo per un bel po’ di tempo prima dell’annuncio, e sono molto felice di continuare con AlphaTauri. Lavoriamo bene insieme, è una squadra molto buona e stiamo facendo una stagione forte. Abbiamo ancora quattro gare in più in questa stagione e questo è il mio obiettivo principale al momento, ma è vero che stiamo scoprendo cose che saranno utili per il prossimo anno, e queste ultime gare sono una parte importante della nostra preparazione per il 2021.
“Prima della Turchia, dopo Imola, abbiamo fatto una brevissima pausa. Si trattava di stare il più possibile a casa durante gli allenamenti e di fare in modo che le gite in palestra si facessero senza correre rischi per il virus. Dicono che la pista di Istanbul possa dare ai muscoli del collo un vero e proprio allenamento, ma credo di essere più in forma ora di quanto non lo sia mai stata nella mia carriera, quindi non mi preoccupo di questo. Mantenersi in forma e andare avanti con la vita sta diventando sempre più complicato con l’entrata in vigore di ulteriori restrizioni. Bisogna attenersi alle regole e assicurarsi di non prenderla, in modo da poter finire la stagione.
“Come la maggior parte dei piloti di Formula1, non ho mai corso a Istanbul, quindi sarà un caso di scoprire la pista per la prima volta. Il tracciato sembra molto interessante e quindi sono ansioso di viverlo di persona. Sono riuscito a fare alcuni giri di pista nel simulatore e sembra davvero unico con curve insolite – tutti hanno sentito parlare della curva 8 con tutti i mancini lunghi. Il primo settore sembra interessante con alcune parti cieche. Ci sono anche alcuni cambi di pendenza e molte curve dove si hanno elevati carichi laterali e longitudinali quando si curva e si frena allo stesso tempo. Penso che sia abbastanza complicato e mi piace quel tipo di pista con un sacco di curve dove bisogna entrare in un ritmo e quindi penso che mi piacerà. E’ un’altra opportunità per provare a fare qualcosa di veramente buono“.

 

Daniil Kvyat – Alpha Tauri Formula1 Team

(#26)
Ho avuto tutto il tempo di pensare al mio quarto posto a Imola, mentre tornavo a casa a Monaco nella notte dopo la gara. Sono stato contento del risultato. E’ stata una bella giornata ed è stato importante ottenere un risultato forte per la squadra in quella che è la sua vera gara di casa, ed è importante anche per quanto riguarda il Campionato Costruttori. Siamo stati veloci per tutto il fine settimana, il che è un segno positivo per la parte finale della stagione. Sono ripartito bene dopo la Safety Car e ho mancato di poco il podio. Ma non si può chiedere troppo al destino e, come squadra, possiamo essere orgogliosi e felici del risultato
.
Abbiamo quattro gare da disputare, a partire da questo round in Turchia. Sono sempre stato consapevole della necessità di stare molto attento alla situazione di Covid. Infatti, sono stato attento tutto l’anno, ma bisogna trovare un modo per vivere un po’ in sicurezza, altrimenti si impazzisce! Mi sono solo concentrato sulle basi di una buona igiene e di mantenere le distanze dagli altri, indossando una maschera e così via.
“Non ho mai corso in nessuna categoria al circuito di Istanbul e, con la situazione attuale, non ho nemmeno potuto provarlo sul simulatore, quindi partirò davvero da zero. Naturalmente, so dove vanno le curve e da lì ho guardato le vecchie gare. So che gira in senso antiorario, come l’ultima gara di Imola, e che sale e scende molto e poi c’è la famosa curva 8 che va avanti all’infinito. Secondo me, con il livello di deportanza delle moderne vetture di F1, dovrebbe essere molto veloce e richiedere molto impegno. Poi ci sono alcune curve che sono simili alle famose curve di Spa e Interlagos, quindi mi aspetto che sarà un weekend interessante. Ma sono già stato in Turchia! Da piccola ci sono andata in vacanza con la mia famiglia, perché è abbastanza vicina alla Russia. Ricordo che mi piaceva il clima caldo del mare, il buon cibo e la gente simpatica“.

https://www.youtube.com/watch?v=qf03tDzto2s&feature=youtu.be

Categorie