Box26.ch
Lewis Hamilton (Facebook)

Hamilton perde in tribunale: il suo cognome non è un marchio

Lewis Hamilton (Facebook)
Lewis Hamilton (Facebook)

Sembra strano affiancare la parola sconfitta a Lewis Hamilton, eppure stavolta anche per lui, l’uomo dei record, è arrivata una battuta d’arresto. Questa volta però lo stop è arrivato fuori dalla pista, lontano da quella vettura che tante volte (10 su 14 nel 2020) gli ha fatto alzare le braccia al cielo alla fine di una gara.

Secondo quanto riportato dai colleghi del Daily Mail, infatti, il driver britannico sarebbe uscito sconfitto dalla battaglia legale contro i noti orologi Hamilton. L’azienda americana, nata nel 1892, è famosa da anni in tutto il mondo per l’alta qualità dei propri prodotti.

Alcuni personaggi del mondo dello spettacolo come Roger Moore nei film di 007 o Stanley Kubrick nella pellicola 2001 Odissea nello spazio, hanno contribuito alla fama del marchio statunitense utilizzando appunto gli orologi della casa nata a Lancaster più di un secolo fa.

Hamilton cognome comune, domanda inammissibile

Lewis, da sempre attento al proprio marketing, aveva intentato una causa più di 3 anni fa contro il marchio di orologi per l’uso commerciale della parola “Hamilton“. La corte europea però ha rigettato la domanda del 7 volte campione del mondo di F1 motivando la propria decisione. A quanto pare, infatti, non sarebbe possibile registrare il proprio nome come marchio nel momento in cui ciò va a violare il diritto di terzi.

Il cognome Hamilton è molto comune nei paesi anglofoni, inoltre come abbiamo evidenziato poco fa, il marchio di orologi è nato 93 anni prima che il pilota della Mercedes venisse al mondo. Questa volta quindi non è andata bene a Lewis che ha dovuto rinunciare alle proprie velleità di rendere il suo cognome un brand registrato.

Intanto il pilota britannico si appresta ad affrontare le ultime tre gare della stagione prima del meritato riposo. Al momento Lewis è primo di un contratto per il 2021, ma la trattativa con Mercedes per un ingaggio galattico è già partita da tempo sottotraccia. Per l’inglese questo potrebbe essere l’ultimo contratto di una carriera stellare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lewis Hamilton (@lewishamilton)

Categorie