Box26.ch
Box26

LIQUI MOLY Intact GP Una missione difficile per il finale di stagione a Portimao

I piloti del LIQUI MOLY Intact GP, Marcel Schrötter e Tom Lüthi affronteranno una grande sfida domenica, affrontando il Gran Premio del Portogallo dalla settima e ottava fila, dovendo recuperare il più possibile terreno.

Anche per la giornata  di sabato, la pista delle “montagne russe” nell’Algarve portoghese è rimasta difficile da domare per i piloti del LIQUI MOLY Intact GP. Tanto che, sia Tom Lüthi che Marcel Schrötter hanno dovuto competere nelle qualifiche del Q1, provando di tutto per raggiungere uno dei primi quattro posti, che erano l’unica possibilità per una partecipazione al Q2 e quindi per una delle sei prime file., ma purtroppo senza aver la possibilità di centrare l’obiettivo.

Particolarmente impegnative le qualifiche per Marcel Schrötter, che ha fatto qualche giro veloce segnando alcuni settori rossi, ma che poi è stato più volte disturbato sul tracciato da altri piloti più lenti. D’altra parte in una sessione così breve non c’era quasi nessuna possibilità di trovare un giro totalamente libero. Infatti, il 27enne pilota del LIQUI MOLY Intact GP ha concluso la Q1 al settimo posto, il che significa che partirà la gara dal 21° posto in settima fila.

Box26
Marcel Schrötter #23

Delusione anche per Tom Lüthi, che ha iniziato il suo time-attack con diversi settori segnati dai migliori tempi personali, tempi che poi non è riuscito a capitalizzare nell’ultimo tratto di pista. Lo svizzero avrà quindi ancora una volta una posizione di partenza molto difficile per la sua ultima gara per il team LIQUI MOLY Intact GP, dovendo schierarsi in 24esima posizione per la partenza della battaglia sui 23 giri di Portimao  nel  grande finale della stagione 2020!

FP3:
1. Remy GARDNER / AUS / KALEX – 1’42.728
2. Hector GARZO / SPA / KALEX – 1’43.044 (+0.316)
3. Marcos RAMIREZ / SPA / KALEX – 1’43.107 (+0.379)
18. 18. Marcel SCHROTTER / GER / KALEX – 1’43.720 (+0.992)
20. Thomas LUTHI / SWI / KALEX – 1’44.150 (+1.422)

Q1:
1. Marco BEZZECCHI / ITA / KALEX – 1’43.032
2. Bo BENDSNEYDER / NED / NTS – 1’43.280 (+0.248)
3. Jorge MARTIN / SPA / KALEX – 1’43.336 (+0.304)
4. Nicolò BULEGA / ITA / KALEX – 1’43.370 (+0.338)
7. Marcel SCHROTTER / GER / KALEX – 1’43.734 (+0.702)
10. Thomas LUTHI / SWI / KALEX – 1’44.046 (+1.014)

Q2:
1. Remy GARDNER / AUS / KALEX – 1’42.592
2. Luca MARINI / ITA / KALEX – 1’42.710 (+0.118)
3. Fabio DI GIANNANTONIO / ITA / SPEED UP – 1’42.721 (+0.129)

Box26
Marcel Schrötter #23
Marcel Schrötter

Marcel Schrötter #23

P21 – 1’43.734 (+1.142)

“E’ stato molto fastidioso, perché ho davvero cercato di fare dei tempi sul giro costanti. In Q1, però, ci sono molti piloti e alcuni di loro sono molto spericolati, in mezzo al rettilineo proprio davanti a te. Ciononostante, mi è sembrato di poter fare dei buoni tempi di settore in alcune zone, eppure non sono mai riuscito a completare un giro completamente veloce.

Verso la fine, pensavo di poter fare un giro veloce da solo, ma purtroppo un altro pilota mi ha messo di nuovo i bastoni tra le ruote. Questo caos lo rende incredibilmente difficile in questa sessione estremamente breve. E’ molto deludente, ma cercheremo di migliorare un po’ il set-up in modo da poter disputare una buona gara finale domani”.

Box26
Tom Lüthi #12
Tom Lüthi

Tom Lüthi #12

P24 – 1’43.597 (+1.454)

“Naturalmente è un disastro essere di nuovo così indietro, ma non ho avuto alcuna possibilità. Ho cercato di implementare alcune cose e di migliorare ulteriormente, ma non ha funzionato. La posizione in cui ci troviamo non è accettabile. In realtà ho perso la maggior parte del tempo nel quarto settore.

Marcel ha sempre avuto un tempismo migliore lì, così ho voluto tenerlo, ma poi ha chiuso il gas. Ma anche se avesse funzionato, non sarebbe andata molto meglio. Siamo troppo lontani e non sembriamo in grado di risolvere i nostri problemi. La gara è domani, ma la posizione di partenza è molto difficile”.

Patrick Mellauner

 

Patrick Mellauner

Crew Chief  Marcel Schrötter #23

Questa pista è davvero difficile ed estremamente impegnativa. Non è facile da capire, anche se le nostre qualifiche non sono state poi così male. Ci sono stati settori molto forti, ma quando devi affrontare la Q1 ci sono purtroppo numerosi piloti più lenti che poi ti ostacolano. L’unico modo per evitarlo è arrivare direttamente alla Q2. Marcel ha fatto registrare dei tempi di settore molto buoni, ma purtroppo mai tutti in un giro. Non sarà certo una gara facile, ma dobbiamo farcela e cercare di recuperare velocemente il terreno”.

Categorie