Box26.ch

Jo Siffert

Joseph “Jo” Siffert

Date : 7 Luglio 1936, Friburgo / 24 Ottobre 1971, Brands Hatch (GB)
Nazionalità : Svizzera
Categoria :Piloti Svizzeri del passato
Specialità : Velocità auto > F1 / F2 / Sport Prototipo / Moto / Sidecar
Sito Web :http://www.josiffert.com/

Risultati F1/

Stagioni : 1962 > 1971
Scuderie : Rob Walker Racing Team (1962-1969) – BRM (1971)
Gp disputati : 100
GP vinti : 2
Podi : 6
Punti : 68
Pole Position: 2
Giri veloci : 4

Carriera/

C’è stato un tempo di eroi e di miti, dove la polvere si mescolava all’asfalto ed essere piloti significava giocare ogni giorno con la morte. In quegli anni si va ad incastonare la carriera di Jo Siffert, detto Seppi, pilota svizzero di Friburgo, che in pochi anni scrisse il proprio nome nella storia del motorsport.
Dopo un inizio non molto fortunato con le moto Siffert fece il proprio esordio in F1 nel 1962. Negli anni a seguire corse con diverse vetture sino ad attestarsi come uno dei migliori piloti in circolazione riuscendo addirittura a vincere 2 GP.
Il pilota friburghese fu anche uno specialista delle gare endurance.

Motociclismo

La passione per i motori esplose nel 1948, quando il padre lo portò a vedere il Gran Premio di Svizzera. Terminato l’obbligo scolastico nel 1951 fu assunto come apprendista in una officina per la riparazione di automobili.
Siffert iniziò a correre in moto nel 1957 con una Gilera 125 in gare in salita. Su indicazione di Michel Piller, suo amico, alla Gilera affiancò una AJS 350 con cui fece il suo debutto internazionale al Norisring di Norimberga, facendosi notare per la sua grinta prima di cadere su una macchia d’olio. Nella stagione 1958 Siffert fu sesto ad Abbazia con l’AJS e fece il suo esordio nel Motomondiale in occasione del TT: ritiratosi durante il primo giro dello Junior TT, fu undicesimo (come passeggero di Fritz Mühlemann) nel Sidecar TT. Siffert divenne quindi il passeggero di Edgar Strub, vincendo all’esordio a Zandvoort.
Nel 1959, sempre come passeggero di Strub, Siffert fu terzo al GP di Francia. Nella stessa stagione vinse anche a Helsinki e fu campione elvetico della 350 con una Norton.

Formula1

Lasciate le moto, fece il suo esordio nelle gare automobilistiche con un’Alfa Romeo a Montlhéry nel 1960. Dopo qualche gara in Formula Junior passò alla Formula 1 nel 1962, correndo nei primi anni per scuderie private. Nel 1964 firmò un lungo sodalizio con il Rob Walker Racing Team che durò fino al 1969. Durante questo periodo di tempo divenne uno dei migliori piloti in circolazione conquistando la sua prima vittoria al Gran Premio di Gran Bretagna 1968. Passato alla BRM, nel 1971 ottenne la seconda e ultima vittoria in carriera.
Purtroppo Siffert andò incontro alla morte nell’autunno del ’71 durante una gara non valida per il Mondiale sul circuito di Brands Hatch a causa della rottura di una sospensione, particolare confermato dalla BRM solo molti anni dopo grazie ad un loro ex-meccanico
Dopo i funerali, la salma di Siffert venne tumulata nel cimitero di San Leonardo a Friburgo.

Prototipi

Jo Siffert, partecipò anche per diversi anni alla celebre 24 Ore di Le Mans. La sua prima partecipazione risale al 1965 a bordo di una Maserati, mentre l’ultima partecipazione, prima della sua scomparsa, risale al 1971 alla guida di una  Porsche 917 LH della scuderia di John Wyer, nei colori tipici azzuro ed arancio dello sponsor (Gulf). Strepitosa anche la vittoria della Targa Florio del 1970 al volante di una Porsche 908/03 contrassegnata con l’asso di quadri sulla destra del musetto. Il suo compagno di squadra per quella gara fu Brian Redman. Nel palmares vanno annoverate anche le vittorie alla 24 Ore di Daytona, nella la 12 Ore di Sebring nel 1968,e  la 6 Ore di Watkins Glen nel 1969 e 1970.

 

Categorie