Box26.ch

Ferrari – L’anteprima del GP di Turchia 2020

Ferrari

Ferrari Grand Prixview/

La Formula 1 dopo 9 anni fa il suo ritorno in Turchia, su un altro circuito molto amato dai piloti, l’Istanbul Park. Il tracciato misura 5.338 metri ed è caratterizzato da 14 curve, alcune delle quali sono tra le più interessanti della stagione. Ci riferiamo in particolar modo alla prima, in forte discesa a sinistra subito dopo il rettilineo del traguardo.

Qualcuno ha soprannominato questo passaggio il “Cavatappi Turco” in riferimento al famoso saliscendi di Laguna Seca, in America. Il punto più rappresentativo è però la curva 8, una velocissima piega a sinistra con quattro apici, simile a una delle sezioni della Nordschleife al Nürburgring. Da percorrere ci sono 58 giri pari a 309,356 km. La prima vittoria qui, nel 2005, venne ottenuta da Kimi Räikkönen, mentre l’ultima volta che si è gareggiato all’Istanbul Park, nel 2011, a trionfare è stato Sebastian Vettel.

La Scuderia Ferrari in Turchia ha vinto tre volte, sempre grazie a Felipe Massa che qui ha centrato il suo successo numero uno nel 2006 ripetendosi poi pure nel 2007 e nel 2008. Dopo che a Imola è stato sperimentato il format di soli due giorni di attività di pista, in Turchia si torna alla tradizione con due sessioni di prove libere al venerdì, previste per le 11 e le 15 locali (9 e 13 CET) e la terza al sabato mattina alle 12 (10 CET). Le posizioni sulla griglia verranno definite a partire dalle 15 (13 CET), mentre l’ottavo Gran Premio di Turchia prenderà il via domenica 15 novembre alle 13.10 (11.10 CET).

Sebastian Vettel #5: Sono felice di tornare all’Istanbul Park, un circuito sul quale ho ricordi molto belli. Qui, per esempio, si può dire che sia iniziata la mia carriera in Formula 1, perché nel 2006 con la BMW Sauber mi misi in luce ottenendo il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del venerdì.

Qui ho poi vinto nel 2011, l’ultima volta che siamo venuti in Turchia. Si tratta di un circuito molto interessante e bello da guidare. Ci sono diversi cambiamenti di elevazione che sono molto più marcati di quanto non appaia in televisione, alcuni passaggi, poi, sono davvero emozionanti. Mi riferisco ovviamente alla curva 8 con il suo raggio multiplo, ma su questa pista a livello tecnico c’è veramente un po’ di tutto. Credo che anche a chi non ci ha mai girato piacerà subito parecchio”.

Ferrari – Leclerc

Charles Leclerc #16: Per me sarà la prima volta all’Istanbul Park. Ho visto qualche video e mi sono fatto raccontare la pista da chi ci ha già gareggiato e ho avuto solo pareri positivi. So che si tratta di un tracciato molto vario, con cambi di pendenza e curve spettacolari. In particolare mi aspetto belle sensazioni dalla curva 8: vedremo come sarà girarci con le monoposto di oggi. Questo sarà nuovo per tutti”.

Categorie