Box26.ch
Sean Connery

Sean Connery: le auto più belle guidate dall’attore scozzese

Sean Connery
Sean Connery accanto all’Aston Martin DB5 (Twitter)

Il 31 ottobre si è spento uno degli attori più amati di questi ultimi 60 anni: Sean Connery. Lo scozzese durante la sua lunga carriera ha interpretato moltissimi ruoli ottenendo anche l’Oscar come miglior attore protagonista 1988 per il film “Gli intoccabili”. In particolare però l’attore nativo di Edimburgo è noto al pubblico per il suo ruolo di James Bond, negli anni sessanta, nei film di 007.

Aston Martin DB5
Aston Martin DB5 (Twitter)

La carriera di Connery però è stata legata indissolubilmente anche ad alcune vetture iconiche. Una su tutte è sicuramente l’Aston Martin DB5. La vettura fece il suo esordio cinematografico nel 1964 nella pellicola “Agente 007 – Missione Goldfinger”. Nel libro pubblicato nel 1959, dal quale è stata poi tratta la pellicola, in verità Bond guidava una DB3, ma gli sceneggiatori decisero di optare per l’ultima versione prodotta all’epoca dal marchio inglese e quindi la DB5.

L’Aston Martin DB5 uscì nel 1963 e si fece apprezzare grazie ad uno stile tutto italiano con il design della Touring Superleggera. Sfruttando la tecnologia brevettata dall’azienda milanese la carrozzeria coupé 2+2 fu realizzata interamente in lega di magnesio. Questo permise alla vettura di contenere il peso complessivo in 1502 Kg. Anche il propulsore 6 cilindri in linea fu realizzato interamente in alluminio. La prima serie riusciva a raggiungere la ragguardevole velocità per l’epoca di 233 Km/h. La DB5 fu prodotta sino al 1966 per un totale di 1059 esemplari.

Sunbeam Alpine Roadster Series 5
Sunbeam Alpine Roadster Series 5 (Twitter)

La prima auto utilizzata da Connery in un film di 007 però fu la Sunbeam Alpine Roadster nella pellicola “Licenza di uccidere” del 1962. La vettura inglese era dotata di un motore 1.6 da 80 CV. Passa un solo anno e all’inizio del film “007, dalla Russia con amore”, l’attore scozzese si ritrova alla guida di una Bentley 3 1/2 Litre.

Bentley 3 1/2 Litre
Bentley 3 1/2 Litre (YouTube)

Non solo supersportive per Connery

Non solo vetture inglesi per Sean Connery, che nel 1967, nel film “Si vive solo due volte” trova una splendida Toyota 2000 GT. Nel 1971, invece, è la volta della Ford Mustang Mach 1 che è protagonista nel film “Una cascata di diamanti”.

Ford Mustang Mach 1
Ford Mustang Mach 1 (Twitter)

L’attore scozzese però non ha guidato solo auto iconiche, è il caso ad esempio del film del 1989 “L’ultima crociata”, dove interprete il ruolo del padre di Indiana Jones. In quell’occasione, infatti, il buon Sean si ritrovò passeggero di Harrison Ford a bordo di un sidecar Dnepr MT-11.

Dnepr MT-11
Dnepr MT-11 (YouTube)

Infine, nella pellicola “The Rock” del 1996, Sean Connery si ritrova alla guida di un Humvee, una vettura militare che ha il suo corrispettivo civile nella Hummer H1. Insomma in quasi 50 anni di carriera l’interprete britannico ha vissuto più vite guidando alcune delle vetture più belle della storia, chissà quale di queste avrà scelto per intraprendere il suo ultimo viaggio. Ciao Sean.

Humvee
Humvee (YouTube)

 

Categorie