Box26.ch
BMW M5 CS

BMW M5 CS: 635 cavalli per la nuova superberlina di Monaco

Markus Flasch, numero 1 di BMW M, scopre parzialmente la nuova BMW M5 CS, la superberlina che andrà a scalzare la M5 Competition dall’olimpo di Serie 5 più performante. 70 kg in meno e 10 cv in più la ricetta per la nuova nata della casa dell’elica, che sarà presentata entro fine mese.

La conferma dell’imminente arrivo della nuova BMW M5 CS ha l’aura dell’ufficialità data dalle parole di Markus Flasch. Il numero uno della divisione sportiva della casa tedesca, con un post su Instagram ha dato corpo alle numerose indiscrezioni che da tempo volevano il brand dell’elica al lavoro su una versione ancora più estrema della M5 Competition.

BMW M5 CS: più potenza, meno peso

Per raggiungere il non facile obiettivo, gli uomini di BMW M hanno lavorato sia sul fronte riduzione dei pesi che sul motore. Il risultato è una diminuzione di 70 kg della massa della vettura rispetto alla M5 Competition, accompagnata da un incremento della potenza, il cui valore di picco che raggiunge quota 635 cavalli.

  

La ricerca delle performance assolute non ha però reso la M5 CS un’auto totalmente spartana. Sono infatti ancora presenti i sedili posteriori, un qualcosa che sembra scontato, ma che in realtà non lo è completamente. Questo perché ogni oggetto che trova posto nell’abitacolo ha un peso, che incide necessariamente sulle prestazioni.

Per questo motivo, seguendo quanto già fatto sulle M3 CS ed M4 CS, gli uomini BMW hanno adottato la soluzione dei sedili in fibra di carbonio. Al di là di questo però, Flasch non è andato, pertanto occorrerà leggere la cartella stampa ufficiale per capire dove si è intervenuto nell’alleggerimento della vettura.

BMW M5 CS: dettagli di classe

Il numero 1 di BMW M è stato discretamente prodigo di informazioni riguardanti alcuni dettagli di design che distingueranno la M5 CS dalle altre Serie 5. Ci saranno particolari in bronzo dorato come la cornice della griglia del radiatore (dove troverà posto anche un piccolo badge che riporta la scritta “M5 CS”) ed i fregi laterali.

Lavoro di fino sul motore dunque, che resta il collaudato V8 biturbo di 4.4 litri capace di una coppia di 750 Nm. Uno dei molti obiettivi che gli uomini di Monaco si sono posti, per la BMW M5 CS è quello di avvicinare la barriera dei 3 secondi netti nel classico scatto da 0 a 100 km/h (la M5 Competition ne impiega 3.3).

BMW M5 CS: oltre la attuale M5 Competition

Meccanica sostanzialmente invariata significa adozione, come per le serie già in commercio, del cambio automatico/sequenziale M Steptronic ad 8 rapporti, abbinato alla trazione integrale. La velocità massima sarà come sempre autolimitata a 250 km/h, ma con l’immancabile pacchetto M Driver’s sarà possibile eliminare il blocco. Libera da esso la BMW M5 CS dovrebbe poter raggiungere i 305-310 km/h.

La dotazione elettronica è tutta da scoprire ma, verosimilmente, ricalcherà quella della M5 Competition, che si vedrà scalzare dalla nuova arrivata non solo sul piano delle prestazioni. A contenuti superiori corrisponderà inevitabilmente anche un prezzo più elevato. Considerando i 155 mila franchi circa che sono oggi necessari per l’attuale top di gamma della Serie 5 M, è probabile che la M5 CS possa uscire sul mercato ad un prezzo compreso tra i 160 ed i 165 mila franchi.

Gianluca Salina

Gianluca Salina

Categorie