Box26.ch
Ferrari 2021

Ferrari 2021. Tutta la verità sul motore

Ferrari F1 2021. Da settimane si ipotizzano dei miglioramenti di circa 50 – 60 cv extra nel motore. La verità, però, prevede un incremento più modesto

Ferrari 2021

Per la Scuderia Ferrari la stagione 2020 è stata da dimenticare ma per il 2021 si dovrebbe cambiare musica. Uno dei motivi di un risultato mesto per una delle scuderie principi della F1 è stato il motore, penalizzato a seguito di un accordo segreto con la FIA per una presunta infrazione nell’arco del 2019. La SF21 – questo è il nome della nuova creatura di Maranello – dovrebbe essere molto più prestazionale proprio a partire dal motore. Sarà proprio così?

Potrebbe interessarti ancheLe sorprese che hanno reso unica questa stagione 2020 di F1

L’accordo segreto con FIA

Tutto è iniziato a fine stagione 2019. La scuderia del Cavallino Rampante aveva progettato una macchina vincente ed aveva condotto una stagione impressionante. Red Bull, però, sospettava che questo enorme passo avanti della Rossa non fosse del tutto legale. Helmut Marko e Christian Horner presentarono ricorso alla FIA affinché controllasse se il motore Ferrari fosse in linea con i regolamenti vigenti. Fin qui tutto chiaro, poi iniziano i segreti.

Sia l’ente che il team di Maranello hanno infatti mantenuto, come prevedono alcuni accordi precedenti, il più assoluto riserbo sulla questione ma fatto sta che Ferrari ha dovuto scontare una “punizione”, diminuendo radialmente i cavalli del suo motore. Purtroppo, il resto della vettura SF1000 non è bastato per ripetere lo stesso successo della sorella maggiore.

Ferrari 2021

SF2021: come cambia la monoposto

Abbiamo già affermato che nel 2021 la Rossa cambia musica. Nonostante gli sviluppi previsti dal regolamento secondo il sistema a token (una sorta di sistema a punti, da poter spendere per gli aggiornamenti, ognuno con un suo “costo”) da Maranello assicurano che il motore guadagnerà cavalli. Ma quanti?

Nelle scorse settimane si ipotizzava un incremento di circa 50- 60 cv ma la realtà prevede delle cifre più modeste, pari a 20- 25 cv al massimo. Non male, per tornare a reggere il passo con una Red Bull davvero con le ali, come recita lo slogan della lattina, e Mercedes serve sicuramente qualcosa in più.

Il Cavallino Rampante sta quindi aggiornando il suo “di dietro”, alleggerendo e non di poco il posteriore. Un carico minore nella parte posteriore dovrebbe migliorare non solo l’aerodinamica ma l’assetto dell’intera vettura. In dfinitiva, si sta lavorando ad una riconfigurazione del carico in relazione ai cv previsti e all’abbassamento del suo drag complessivo, in maniera tale da fornire ai piloti una monoposto equilibrata e più guidabile, al contrario della SF1000 che era stata studiata in relazione a tutt’altro motore e conseguentemente molto sbilanciata.

Ferrari 2021

Per quanto riguarda i problemi di affidabilità, invece i motoristi Ferrari sembrano dormire sonni tranquilli. Ci auguriamo che anche Charles Leclerc e Carlos Sainz possano fare lo stesso.

Ferrari 2021

 

Silvia Giorgi

Silvia Giorgi

Categorie