Box26.ch
Jo Siffert

Ti chiamavo Seppi, Jo Siffert

Ricordo…”Ti chiamavo Seppi, Jo Siffert, “. E’ stato questo il titolo di una mostra-evento dedicata a Jo Siffert, organizzata in Ticino alle fine del 2019 e che probabilmente è passata un po’ in sordina.

Jo Siffert

Jo Siffert ha scritto la storia del motorsport svizzero e la Biennale dell’immagine di Chiasso ha deciso di rendergli omaggio attraverso una mostra griffata Jean-Claud Fontana.

Jo Siffert

Nato ottantacinque’anni fa a Friburgo, Jo Siffert ha preso parte a 100 Grand Prix, trionfando in due gare.

Cresciuto in una famiglia povera, ha iniziato a guidare l’auto del padre quando aveva solo 11 anni, manifestando presto la sua passione per la velocità.

La sua vita è stata oggetto di un documentario uscito nel 2006 e intitolato “Jo Siffert: Live Fast Die Young”. Steve McQueen pare inoltre si sia ispirato al pilota friburghese per il film “Le Mans”.

C’è stato un tempo di eroi e di miti, dove la polvere si mescolava all’asfalto ed essere piloti significava giocare ogni giorno con la morte. In quegli anni si va ad incastonare la carriera di Jo Siffert, detto Seppi, pilota svizzero di Friburgo, che in pochi anni scrisse il proprio nome nella storia del motorsport.

Jo Siffert

Ti potrebbe interessare anche : Jo Siffert 

Il pilota friburghese fu anche uno specialista delle gare endurance riuscendo a vincere la 24 Ore di Daytona e la 12 Ore di Sebring nel 1968, la 6 Ore di Watkins Glen nel 1969 e 1970 e la Targa Florio nel 1970.

Jo Siffert

Purtroppo Siffert andò incontro alla morte a soli 35 anni, nell’autunno del ’71 durante una gara non valida per il Mondiale di F1, a causa della rottura di una sospensione, perse il controllo della sua monoposto, che si è schiantò e preso fuoco. Particolare confermato dalla BRM solo molti anni dopo.

Jo Siffert

Dal 5 ottobre all’8 dicembre (2019) alla Biennale dell’immagine di Chiasso, è andata in scena una mostra dal titolo: Ti chiamavo Seppi, Jo Siffert. Nel’occasione è stato possibile visionare le immagini scattate dal fotografo Jean-Claude Fontana negli anni ’60. In particolare le immagini hanno riguardato il grande rapporto di amicizia che intercorreva tra Seppi e l’artista Jean Tinguely.

Jo Siffert

Jo Siffert : 7 Luglio 1936, Friburgo / 24 Ottobre 1971, Brands Hatch (GB)

Categorie